18 Settembre 2020
keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right
News

E´ RECORD DI ISCRITTI

10-09-2009 - Archivio
Dal 17 al 19 settembre prossimi, valido per il Campionato Europeo ed Italiano rally storici,
si propone con un plateau di iscritti di altissimo livello, con il meglio dei rally storici
a livello internazionale che non ha voluto mancare l´appuntamento elbano.

Riproposto il Trofeo "Mare e Monti", in gemellaggio con il Rally del Friuli.

Presente anche il Ferrari Club Italia con una prova di "Regolarità Turistica".




Grande soddisfazione, per ACI Livorno Sport, organizzatore del XXI Rally Elba Storico-Trofeo Locman Italy, ottava prova del Campionato Europeo Rally Storici e undicesima della serie tricolore della specialità, che andrà in scena dal 17 al 19 settembre nella perla più grande dell´arcipelago toscano. Con la chiusura delle iscrizioni si è avuta la conferma del grande apprezzamento e della fama che la manifestazione gode - oramai da tempo - a livello sia nazionale che internazionale: in totale, infatti, sono arrivate ben 140 iscrizioni, suddivise in 105 concorrenti per il Rally storico e 35 per il 22. Elba Graffiti di regolarità. Numeri che definiscono un nuovo grande successo, sulla scia della tradizione di una gara tra le più amate da piloti, appassionati di automobilismo ed anche addetti ai lavori. Significativa la presenza straniera, con ben 11 nazioni rappresentate, dalla Finlandia alla Norvegia, dalla Germania, all´Austria, all´Ungheria, Estonia, Francia, Svizzera, Repubblica Ceka, sino ad arrivare ai vicini Montecarlo e San Marino. Nell´elenco iscritti figurano i migliori interpreti dei rally storici italiani ed internazionali, coloro che annunciano tre giorni di sfide di alto livello e dal sapore antico, dei tempi ruggenti del rallismo di alto livello, che all´Elba ha sempre trovato terreno fertile.

LA NOVITA´ DEL 2009: ARRIVA IL FASCINO DELLE SFIDE IN NOTTURNA
IN previsione di un nuovo e grande successo di adesioni, l´AC Livorno Sport aveva progettato alcune interessanti novità, che renderanno la sfida ancora più avvincente sotto il profilo sportivo e tecnico. Non si poteva fare diversamente, l´edizione duemilanove doveva essere il massimo ed infatti ecco che sono state proposte le sfide notturne, ricche di fascino e di suspence. Le prove speciali da correre con i fari che tagliano il buio della notte sono infatti un vero e proprio evento inedito nella storia del Rally Elba Storico: non sono infatti mai state disputate in precedenza, un valore aggiunto che già ha ricevuto ampi consensi da parte di tutti.

IL PROGRAMMA DI GARA : LE PRIME DUE PROVE DI NOTTE
Dopo la cerimonia di partenza prevista a Marina di Campo alle 21,00 di giovedì 17 settembre, si partirà su¬bito con gli effetti speciali, con le sfide contro avversari e cronometro. In programma infatti ci sono ben due prove speciali da correre con i fari supplementari.
La prima del¬le prove in programma, la "Due Colli", partirà appena fuori dai confini di Marina di Campo (all´altezza all´incirca dell´aeroporto) per poi condur¬re le vetture lungo una porzione della prova di "Monumento", sino ad entrare nel mitico "Colle Reciso" passando dalle cave. L´arrivo è invece situato a S. Giovanni, in vista di Portoferraio, con un saliscendi particolarmente impegnati¬vo.
La secon¬da prova è invece quella "dell´ Enfola": un tratto di strada che verrà percorso in senso inver¬so rispetto agli anni passati. Un´inversione del senso di marcia che ha mutato anche i riferimen¬ti di start e arrivo che non corrisponderanno anche se rovesciati rispetto a quan¬to proposto nelle edizione passate. Proprio gli amici dell´Enfola, sempre disponibili e pronti a fornire il loro contributo con gran¬de passione, offriran¬no il consueto ristoro agli intervenuti.






SI RIPARTE L´INDOMANI, IL 18 SETTEMBRE E SI TERMINA DOMENICA 19
Subi¬to dopo gli equipaggi raggiungeranno Mari¬na di Campo, sul lun¬gomare, entrando nel riordinamento notturno per ri¬partire il mattino suc¬cessivo, sabato 18 settembre alle ore 9,45. Altre piccole modifiche interesseranno il percor¬so delle due tappe ri¬spetto al 2008, e con esso subirà alcuni cambia¬menti anche il percorso del "Graffiti" di regolarità.
I partecipanti saranno impegnati, dopo essere stati ospiti da altri grandi amici della gara, quelli di Pog¬gio, nella parte più difficile del Monte Pe¬rone, vale a dire la celebre discesa.
La prima tappa si concluderà alle 16,56 del 18 settembre, quella conclusiva (il 19 settembre) farà ripartire I concorrenti rimasti in gara alle 7,45 per poi far sventolare la bandiera a scacchi, sempre a Marina di Campo, alle 15,02 In totale, la gara conta 14 Prove Speciali, otto nella prima tappa, sei nella seconda, per un totale di 155,860 chilometri di distanza cronometrata sul totale di 482,780. Superfluo ribadire i caratteri del percorso, disegnato sulle strade che hanno fatto la storia del rally.

I MOTIVI SPORTIVI
La doppia validità continentale e tricolore ha attirato all´Isola d´Elba il meglio del meglio dei rally storici. Saranno al via tutti i migliori con le loro vetture da sogno che si sfideranno nei tre raggruppamenti previsti dal regolamento. Parlando di successo assoluto, il pronostico risulta quanto mai difficile, con i diversi italiani che cercheranno di arginare gli attacchi della concorrenza straniera. Il vessillo tricolore sarà portato in alto dal siciliano Salvatore Riolo, dal lombardo Lucio Da Zanche, ma anche da Pierangelo Rossi, da Enrico Brazzoli, ex copilota nelle "moderne", convertito - e con grande soddisfazione alle storiche - nonché recente vincitore dell´Alpi Orientali Historic.
Con le loro Porsche 911, insieme al livornese Giovanni Galleni, Marco Bertelli (entrambi con una Opel Ascona 400), al forlivese Bruno Bentivogli (Alfa Romeo GTV), all´umbro Piero Carissimi (Opel Kadett GTE), Emanuele Paganoni (Lancia Stratos), Roberto Bigoni (Opel Kadett GTE), Antonio Parisi (Porsche), il bresciano Claudio Busseni (fratello dell´indimenticato Nick "Piede di Piombo"), al pratese Stefanacci (Porsche 911, vincitore a Reggello domenica scorsa), al fiorentino Andrea Polli (Lotus Elan) e molti altri di una lista lunga ed estremamente qualificata, cercheranno di avere ragione di "nomi" stranieri. Stranieri ipoteticamente capitanati dal sammarinese Marco Bianchini (Lancia Stratos) e dal suo conterraneo Graziano Muccioli (Porsche), ed attenzione anche alle incursioni dei vari Walter Jensen (Porsche), Campione Norvegese, e dell´austriaco Ernst Harrach (Mitsubishi Lancer), pronti a salire nell´attico della classifica con prestazioni da brivido e riscontri cronometrici di spessore.

IL QUARTIER GENERALE
Rimane anche un poco del "vecchio": il quartier generale, definito inamovibile. Il Quartier Generale della manifestazione sarà ancora a Marina di Campo, presso l´Ho¬tel Select, con un allestimento particolare che è risultato già molto apprezzato dagli addetti ai lavori. La tre giorni agonistica si concluderà quindi con la festa finale in piazza a Marina di Cam¬po, dove non mancheranno di sicuro altre sorprese. Le verifiche amministrative e tecniche ante-gara che verranno an¬ticipate di qual¬che ora per permettere ai concorrenti di pre¬pararsi al meglio a questo cam¬bio di program¬ma rispetto al passato.

ARRIVA UN "MUST": LE FERRARI
Non mancherà davvero nulla, all´edizione 2009 del Rally Elba storico: alle prestigiose validità tricolore e continentale verrà affiancata la prestigiosa presenza del marchio Ferrari. Il Ferrari Club Italia ha scelto la gara come prova di regolarità del proprio Trofeo e saranno quindi presenti a "colorare" - ovviamente di rosso - l´isola d´Elba, con oltre trenta vetture. Si tratta di una "regolarità turistica" con quattro Prove Cronometrate il venerdì e tre il sabato.

IL TROFEO MARE E MONTI
Il Trofeo "Mare & Monti", denominazione che può apparire banale, è stata scelta per far capire che si tratta di un rapporto tra due manifestazioni che si svolgono su due diversi territori: il mare per il rally dell´Isola d´Elba, i monti per il Rally delle Alpi Orientali Historic.
L´idea è venuta, vista la collaborazione organizzativa tra le due gare che dura da tempo, per facilitare i piloti ad essere presenti nei due luoghi ed ovviamente a correre due gare che, presentando caratteristiche e paesaggi completamente diversi, rappresentano un vero e proprio completamento tra loro. I premi consistono in facilitazioni sulle tasse d´iscrizione ma soprattutto in due fine settimana riservato ai vincitori di ogni gruppo: uno all´Elba ed uno in Carnia. Un modo come un altro di fare pubblicità al turismo dei luoghi interessati attraverso la branca più raffinata dello sport dell´automobile, quella delle auto storiche.


Aci Livorno Sport ASD
Via Verdi 32 57126 Livorno
tel. 0039 (0) 586 898435
fax 0039 (0)586 898387
acilivornosport@acilivorno.it

UFFICIO STAMPA
SISTEMA COMUNICAZIONE - studio Alessandro Bugelli
bugelli@email.it
ACCREDITI ON LINE: www.sistemacomunicazione.com/accredito.asp

Realizzazione siti web www.sitoper.it