19 Ottobre 2017
[]

News

Michelin Historic Rally Cup: gran finale al Rallye Elba Storico

02-10-2017 10:30 - News
La gara dell´Elba pone ancora una volta in evidenza Marco Bertinotti, ottimo settimo assoluto. Sono tre i protagonisti della Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand in collaborazione con Area Gomme che vincono la loro classe: Manuel Magistro, Bruno Graglia e Massimo Giuliani. Ottime prestazioni di due equipaggi dotati di pneumatici Michelin non iscritti alla Coppa: Volpi-Maffoni, decimi assoluti e Galullo-Mattei, sedicesimi. Dei 21 equipaggi presenti con i pneumatici del Bibendum, 16 arrivano al traguardo. Prossimo appuntamento della Michelin Historic Rally Cup, le premiazioni nel mese di febbraio in occasione di Automotoretrò


CAPOLIVERI (LI) Non c´è modo migliore di terminare una stagione rallistica che correre fra le incantevoli colline dell´Isola d´Elba. Rispettando una tradizione ormai consolidata, anche quest´anno è toccato al Rallye dell´Elba Storico chiudere le amichevoli ostilità della Michelin Historic Rallye Cup. Attratti dalla possibilità di affrontare prove che hanno fatto la storica del rallismo europeo, di confrontarsi con i migliori specialisti continentali e, perché di no, di fare l´ultimo bagno a mare della stagione, ventuno piloti iscritti alla Michelin Historic Rallye Cup si sono presentati giovedì 22 settembre a Capoliveri alle verifiche della gara storica toscana, dimenticando immediatamente la bellezza delle spiagge e del paesaggio per concentrarsi su una gara che si prospettava bella e avvincente più che mai. E che nel corso dei suoi tre giorni di svolgimento ha mantenuto ampiamente le sue promesse.

Da segnalare l´ottimo settimo posto assoluto del "solito" Marco Bertinotti, affiancato da Andrea Rondi (Porsche 911 RS) portabandiera della Michelin Historic Rallye Cup nelle gare di questa stagione e i successi di Classe di Manuel Magistro-Marco Ancillotti (Opel Kadett GT/E), Bruno Graglia-Roberto Barbero (Fiat 124 Abarth) e Massimo Giuliani-Claudia Sora (Lancia Fulvia HF 1300). In evidenza anche le prestazioni di due equipaggi che pur non essendo iscritti alla Coppa indetta dalla Casa di Clermont Ferrand e gestita sui campi di gara da Area Gomme hanno disputato tutta la gara con i pneumatici Michelin: Andrea Volpi-Michele Maffoni hanno chiuso decimi assoluti e primi di Classe con la loro Golf GTI, mentre Riccardo Galullo-Giada Mattei hanno conquistato la sedicesima posizione assoluta, prima di classe con la loro Fiat 128 Rally siglando il nono tempo assoluto nella seconda prova speciale, la Capoliveri in notturna del giovedì sera. I due equipaggi hanno utilizzato per tutte le dieci prove speciali del rally toscano uno ed uno solo treno di pneumatici Michelin, a dimostrazione della grande competitività dei pneumatici costruiti a Clermont Ferrand ed anche della loro resistenza all´usura.

Primo Raggruppamento (4 partecipanti). Successo fra gli iscritti alla Michelin Historic Rally Cup per Antonio Parisi e Giuseppe D´Angelo (Porsche 911S) che hanno corso una gara tattica con un occhio alla Classifica di Raggruppamento del Campionato Europeo e l´altro alla Classe M4 della Michelin Historic Rallye Cup in cui hanno chiuso al secondo posto. Dopo un inizio cauto nell´insidiosa tappa notturna di giovedì sera, l´equipaggio torinese ha spremuto i cavalli della berlinetta di Stoccarda, centrando i due obiettivi che si era prefisso fin dal momento in cui è sbarcato sull´isola napoleonica. Grandissima prestazione di Massimo Giuliani e Claudia Sora che si sono "dimenticati" la povertà dei cavalli della solidissima Lancia Fulvia HF 1300 staccando tempi di assoluto rilievo (loro è il miglior tempo di Raggruppamento nella prova finale di Lacona) per ottenere una vittoria di Classe nella gara, condita da un ottimo 36° posto assoluto, senza badare alle classifiche della Michelin Historic Rallye Cup: il Primo Raggruppamento della Coppa Michelin l´avevano già vinto al RAAB. Di notevole interesse anche la gara di Fabrizio Pardi, affiancato da Silvia Bianco, che affrontava per la prima volta con la sua Fulvia HF le prove elbane. Chiude la graduatoria dei piloti della Michelin Historic Rallye Cup di Primo Raggruppamento, Carlo Fiorito con Ilario Pellegrino alle note, all´esordio nella Coppa in previsione di un maggiore impegno il prossimo anno. Il pilota torinese è stato attento soprattutto a conquistare con la sua BMW 2002 Ti punti per il Campionato Europeo.

Secondo Raggruppamento (5 partecipanti). Solita gara velocissima per Marco Bertinotti con Andrea Rondi (Porsche 911 RS), incontenibili nel Secondo Raggruppamento della Michelin Historic Rally Cup, che alla sua prima esperienza al Rallye Elba Storico si piazza settimo assoluto, dimostrando l´estrema competitività dei pneumatici Michelin, in grado di calzare vetture che puntano alle posizioni nobili della classifica assoluta. Ottima prestazione per Bruno Graglia-Roberto Barbero che vincono la loro classe con la 124 Abarth, chiudendo in un´ottima 26esima posizione assoluta, nonostante siano arrivati sull´isola all´ultimo momento, per gli impegni di lavoro del pilota e non abbiano potuto preparare nel migliore dei modi la gara che, comunque, ha riservato loro grosse soddisfazioni. Rally sofferto per Claudio Giovannelli-Isabella Rovere, 34esimi assoluti che hanno patito problemi all´alternatore della loro Porsche 911 RS dall´inizio alla fine. Il problema ha compromesso soprattutto le prove serali del giovedì, quando l´equipaggio piemontese ha affrontato le due speciali alla luce tremolante dei fari normali della vettura, mentre nelle restanti otto prove diurne del venerdì e sabato, le bizze dell´alternatore non hanno permesso al sei cilindri di Stoccarda di esprimersi nel migliore dei modi. Prova tattica per Cesare Bianco-Stefano Casazza con la seconda 124 Abarth che dovevano ubbidire all´imperativo categorico di arrivare sul palco finale per conquistare la Coppa Abarth di Secondo Raggruppamento e il successo in Classe M3. Risultato perfettamente raggiunto nonostante una foratura che ha rallentato la loro cavalcata nella prima serata. Prestazione senza sbavature per i biellesi Ermanno Caporale-Alberto Caligaris che portano al traguardo senza rischi e con buon passo la loro Lancia Fulvia Rallye.

Terzo Raggruppamento (12 partecipanti). Grande gara di Manuel Magistro-Marco Ancillotti, dominatori della loro classe con la Opel Kadett GT/E con la quale realizzano tempi di grande valore. L´unica recriminazione per l´equipaggio piemontese arriva dal ritiro dei loro principali avversari, Tiziano e Francesca Nerobutto, con i quali si preparavano ad una sfida sul filo del secondo come già accaduto al Rally Lana Storico. Dopo una partenza tranquilla nelle prove notturne, il pilota vicentino contava sul massimum attack nelle giornate di venerdì e sabato su speciali che conosce bene per averle effettuate più volte. Purtroppo sin dalla speciale Due Mari, la prima di venerdì mattina, il motore della Opel Kadett GT/E ha ceduto privando i portacolori del Team Bassano della possibilità di dimostrare le loro capacità. Particolarmente brillante la gara di Massimo Giudicelli-Luca Muti, vero profeta in patria con la Volkswagen Golf GTI, che lascia in soffitta ogni remora tattica per buttarsi sulle prove speciali tutto cuore e acceleratore ottenendo un risultato di grande spessore, come il ventesimo posto nella classifica assoluta, davanti, per 8/10 al suo avversario di sempre, Luca Delle Coste con Franca Regis Milano a fianco sulla Ritmo 75 che finalmente non gli ha dato problemi tecnici. Su prove che conosce bene il pilota comasco, già vincitore della Coppa Abarth di Terzo Raggruppamento e della Classe M3 della Michelin Historic Rally Cup, ha tenuto d´occhio la situazione in Campionato Italiano Rally Auto Storiche, nel quale ha ancora velleità di ben figurare.

L´incidente al Rally Lana Storico ha sicuramente condizionato la gara del locale Fausto Fantei con Franco Nannetti alla sua destra che non ha ripetuto le eccellenti prestazioni del 2016 con l´Alfasud TI, riuscendo comunque a vedere il traguardo in una buona posizione di classifica assoluta: trentaduesima. Gara che ha cambiato il corso della stagione nella Michelin Historic Rally Cup per Michele Di Marco-Francesco Zambelli (Fiat 127 CL), che avevano ottenuto finora due successi di classe M1 (Lana e RAAB), ma non avevano ancora effettuato le tre partecipazioni necessarie per rendere valida la loro classifica. Per sei prove speciali hanno lottato con la vettura gemella di Bruno Perrone-Marina Bertonasco, prima che questi ultimi alzassero bandiera bianca per rottura della trasmissione. Sempre in questa classe poteva essere grande protagonista Paolo Raviglione, affiancato da Marco Demontis, e così è stato fino a quando la sua A112 Abarth non ha iniziato a fare le bizze per problemi elettrici sulla Parata-Falconaia, facendogli perdere quattro minuti in Classe relegandolo praticamente in fondo della classifica assoluta. Il pilota biellese si è subito ripreso segnando il miglior tempo di categoria nelle successive prove speciali, risalendo la classifica, ma altri sei minuti persi nell´ultimo tratto cronometrato, la Lacona finale, hanno annullato un risultato che poteva essere esaltante. Gara con la massima prudenza per Giovanni Lorenzi-Alessio Pellegrini che avevano appena ripristinato la loro Opel Manta GT/E con il chiaro obiettivo di riprendere il percorso interrotto con il rovinoso incidente di Biella. Il palco arrivi di Capoliveri è stato per loro un premio meritato.

Sono cinque i pilota della Michelin Historic Rally Cup che non hanno visto il traguardo. Oltre a Francesco Nerobutto e Bruno Perrone si è ritirato anzitempo anche Giuseppe Nuccio, affiancato da Piero Ibba per rottura del motore della loro BMW 320i. Un vero peccato per l´equipaggio siciliano che con un arrivo in buona posizione avrebbe potuto conquistare il podio nel Terzo Raggruppamento e di Classe M3 della Michelin Historic Rally Cup. Mille righe di disperazione per i corregionali Giuseppe Ospedale-Antonio Mancuso che rompono il millerighe della loro Golf GTI nella stessa prova (la lunghissima Cavo-Volterraio di sabato mattina) in cui si fermano Nuccio-Ibba. Infine rovinosa uscita di strada sulla Buonconsiglio di venerdì per Maurizio Forneris-Erik Macori (Fiat 127 Sport) fino a quel momento inavvicinabili in classe e trentaduesimi assoluti. Un vero peccato.

COPPA ABARTH Tocca al Rally dell´Elba Storico decretare i vincitori della Coppa Abarth, Challenge che si svolge all´interno della Michelin Historic Rally Cup. Nel Terzo Raggruppamento il comasco Luca Delle Coste, affiancato da Franca Regis Milano, ha ribadito all´Elba la sua superiorità con la Ritmo 75, consolidando un successo che aveva già maturato nel precedente rally. Gara attenta e prudente nel Secondo Raggruppamento dell´astigiano Cesare Bianco, che ha controllato la fuga del torinese Bruno Graglia, entrambi al volante di una 124 Abarth, per conquistare il successo di categoria. L´eporediese Paolo Raviglione ha centrato all´Elba il successo fra le A112 Abarth, vittoria che gli vale il premio di una iper-tecnologica bicicletta griffata Abarth che gli verrà consegnata in occasione delle premiazioni di febbraio ad Automotoracing 2018.

Prossimo appuntamento le premiazioni ad Automotoretrò (Torino) febbraio 2018


Michelin Historic Rally Cup 2017

10-11 marzo: Rally Vallate Aretine (Arezzo)

5-6 maggio: Memorial Conrero (Ivrea, TO)

25-27 maggio: Rally Campagnolo (Isola Vicentina, VI)

23-24 giugno: Rally Lana Storico (Biella)

28-29 luglio: Rally R.A.A.B (Castiglione de Pepoli, BO)

21.22 settembre: Rally Elba (Capoliveri, LI)

Al termine della stagione saranno redatte le classifiche estrapolando i concorrenti della Michelin Historic Rally Cup 2017 suddivisi in:

1° Raggruppamento

2° Raggruppamento

3° Raggruppamento

Classifica delle sei classi in cui è suddivisa la Michelin Historic Rally Cup 2017

Classifica delle vetture Abarth suddivisa nei tre Raggruppamenti

Classifica A112 Abarth



Ai vincitori di Raggruppamento vanno in premio

3000 (solo per Secondo e Terzo Raggruppamento)

1 orologio Chrono Michelin Motorsport

1 tuta Sabelt TS-3

1 paio di guanti Sabelt FG-150

1 paio di scarpe Sabelt RS-100

I premi di Secondo e Terzo Raggruppamento non sono cumulabili con quelli di classe.



Per ognuna delle classi M1, M2, M3, M4, M5, M6:

1° classificato: 1.000,00 , N° 1 orologio Chrono Michelin Motorsport

2° classificato: N° 1 tuta Sabelt TS-3

3° classificato: N°1 paio di guanti Sabelt FG-150 e n° 1 paio di scarpe Sabelt RS-100



Abarth, premio speciale di raggruppamento

1° classificato tra le vetture Abarth appartenenti al 1° Raggruppamento: N° 1 kit di abbigliamento Abarth

1° classificato tra le vetture Abarth appartenenti al 2° Raggruppamento: N° 1 kit di abbigliamento Abarth

1° classificato tra le vetture Abarth appartenenti al 3° Raggruppamento: N° 1 kit di abbigliamento Abarth



Abarth, premio speciale riservato alle vetture A 112 ABARTH

1° classificato: N° 1 bicicletta Abarth

2° classificato: N° 1 orologio Abarth

3° classificato: N° 1 kit abbigliamento Abarth

N.B. I premi speciali Abarth, riservati alle vetture Abarth appartenenti alla lista in allegato, sono cumulabili con i premi della Michelin Historic Rally Cup 2017


Per informazioni, classifiche, regolamenti e gallery:

https://www.mcups.it/michelin-historic-rally


Fonte: Ufficio Stampa Michelin Historic Rally Cup

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]